Vai al contenuto della pagina

Intermediazione

intermediazione

Sulla base delle deliberazioni della Giunta Regionale n. 34/8 del 7/7/2015, n. 2/31 del 16/1/2020 e n. 19/21 del 17/4/2018 la Regione Autonoma della Sardegna svolge il ruolo di intermediario tecnologico per i seguenti soggetti:
- enti locali territoriali;
- enti e agenzie regionali;
- Consiglio Regionale;
- pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi operanti sul territorio regionale, ivi comprese le società partecipate;
- amministrazioni non regionali coinvolte in procedimenti informatizzati dalla Regione.

Attualmente l'intermediazione è relativa ai modelli 1 e 3 descritti nelle "Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC".

Per poter usufruire dei servizi della Regione Autonoma della Sardegna il primo adempimento degli enti è l'adesione al sistema pagoPA tramite il Portale delle Adesioni dell'Agenzia per l'Italia Digitale (https://portal.pagopa.gov.it/pda-portal/admin/login) indicando la Regione Autonoma della Sardegna quale proprio intermediario tecnologico.

Successivamente la Regione invierà via PEC agli enti che hanno aderito i documenti relativi all'accordo di utilizzo del sistema e alla nomina a responsabile del trattamento dei dati personali da compilare e firmare digitalmente, congiuntamente alla richiesta delle informazioni necessarie per la configurazione del sistema.

L'ultimo passo è l'attivazione da parte della Regione dei pagamenti sul sistema; da questo momento gli utenti potranno procedere all'effettuazione dei pagamenti online, oppure recandosi presso i Prestatori di Servizi di Pagamento con gli avvisi/bollettini generati dal sistema o utilizzando apposite app per dispositivi mobili.